“Dio è la mia avventura”, di Anna Maria Morsucci

di rossella

annamariamorsucci

“Dio è la mia avventura” prende il suo titolo da “God is my adventure” (1935), in cui l’autore Rom Landau raccontò gli incontri con i mistici più famosi dell’epoca, fra cui Rudolf Steiner e G. I. Gurdjieff. La giornalista Anna Maria Morsucci ha conosciuto sette importanti personaggi della ricerca interiore e spirituale odierna e li ha intervistati per la rivista Sirio: il suo libro è una raccolta di queste interessanti interviste, arricchite per l’occasione di pezzi inediti.

Voglio presentarvi questo testo attraverso le parole dei suoi protagonisti, raccolte con cura ed impegno da Anna Maria.

————–

Brian Weiss è uno psichiatra americano noto per il suo lavoro con l’Ipnosi Regressiva.

Anna Maria Morsucci : A cosa serve ricordare il passato, le vite precedenti?

B. W.: Le vite che ricordiamo sono quelle importanti per questa incarnazione. Catherine, la mia prima paziente, ha ricordato soltanto dodici vite, sebbene ne abbia vissute molte di più. Quelle che le sono tornate alla memoria contenevano le lezioni che doveva imparare. (…) Ma dopotutto, ciò non è fondamentale. La cosa più importante è il presente, vivere il presente.

Alejandro Jodorowsky è lo scrittore e tarologo ideatore dello Psicosciamanesimo.

A. M. M. : Lavora con i tarocchi da moltissimi anni. Qual è l’insegnamento profondo che possono offrire a suo parere?

A. J.: Studio le Carte da quasi sessant’anni e posso dire con certezza che i Tarocchi sono un linguaggio. Come il tedesco, l’italiano, lo spagnolo. Sono un linguaggio visivo usato per sollecitare il caso. (…) Non servono per leggere il futuro, ma per comprendere il proprio Sé interiore. (…) Quando entri in contatto con loro, le Carte ti rivelano il tuo stadio di evoluzione; se lavori sulla Bellezza le vedrai sempre più belle; se lavori sulla Crudeltà le vedrai sempre più crudeli. Come in uno specchio.

* Robert Hand è un famoso astrologo, autore di libri come “Astrologia della Coppia”.

A. M. M.: Perché una persona dovrebbe studiare questa materia (l’Astrologia) oggi?

R. H.: La mia migliore risposta è: “Perché lo vuole”. Non credo che tutti possano essere interessati all’Astrologia, ma se una persona ha i miei stessi interessi – vale a dire Filosofia e Storia – l’Astrologia la soddisferà certamente. (…) A mio parere, insomma, questa disciplina riguarda tutto.

* Eric Pearl è il guaritore spirituale che sta diffondendo in tutto il mondo il metodo “The Reconnection”.

A. M. M.: In che cosa la sua tecnica di guarigione si differenzia dalle altre?

E. P.: La mia idea è che dobbiamo demistificare il processo di guarigione e permettere che diventi chiaro e semplice per tutti. (…) Le tecniche di guarigione energetica che si sono diffuse negli ultimi anni hanno svolto e continuano a svolgere un ruolo molto importante: aiutano a trovare un equilibrio. (…) Le tecniche ci conducono fino a un certo punto, dopodiché possono diventare una limitazione. Per questa ragione la guarigione riconnettiva non è una tecnica, non lo è mai stata.

* Doreen Virtue è considerata la più grande esperta mondiale di angeli.

A. M. M.: Come possiamo sentire la loro presenza (degli angeli) nella nostra vita?

D. V.: Possiamo sentirla nel nostro cuore. Il rapporto con gli Angeli diventa sempre più profondo se parliamo con loro regolarmente. (…) Le parole che usiamo (…) sono irrilevanti, perché gli Angeli comprendono i nostri veri sentimenti e desideri. (…) Ma se noi non chiediamo il loro aiuto, loro non possono intervenire. Esiste il libero arbitrio, dunque ogni persona è libera di scegliere la propria strada.

* Mauro Corona è scrittore ed alpinista innamorato della natura.

A. M. M. : Nelle sue opere si percepisce un rapporto molto stretto con la natura, con gli elementi. Come li vive? Ce n’è uno che sente più affine?

M. C.: Perdoni l’arroganza, ma sono costernato nel dover rispondere a domande così normali e naturali. (…) Io mi trovo bene nell’aria che respiro, nel cambio delle stagioni, nei boschi, accanto ai fuochi di bivacco quando vado a caccia, e anche davanti al fuoco della stufa in inverno. (…) Camminerei nudo, ma non per fare il nudista, bensì per farmi accarezzare dagli elementi, anche scottare dal fuoco. Per sentirmi corpo nei corpi.

* Richard Tarnas è filosofo, fondatore del corso di laurea in Filosofia, Cosmologia e Consapevolezza. Nelle sue ricerche coniuga Psicologia e Astrologia.

A. M.: L’astrologia è stata esclusa e svalutata dall’establishment intellettuale a partire da Cartesio. Quale può essere il suo ruolo nella nostra società?

R. T.: È il simbolo del paradosso che stiamo vivendo: da una parte l’Astrologia che noi pratichiamo ha così tanto valore da essere in grado di offrire importanti contributi in ogni ambito della vita umana, dall’altra questa disciplina è rigettata e derisa dal mondo accademico. Come tutti i grandi tesori spirituali, la sua verità è nascosta.

————–

Buona lettura! 🙂

Anna Maria Morsucci è nata a Ostra (An) il 12 agosto 1967 (Leone, Ascendente Pesci). Laureata in Lettere Classiche, è giornalista professionista e coach. Ha iniziato ad interessarsi alle discipline olistiche durante l’adolescenza, approfondendo negli anni in particolare lo studio della psicologia e delle neuroscienze. Scrive sulle principali riviste del settore, tra cui Sirio e Oltreconfine. Ha collaborato con il giornalista Claudio Sabelli Fioretti al libro satirico L’Oroscopo Bastardo 2013 e ha scritto Dio è la mia avventura, uscito a marzo 2015 per la casa editrice Spazio Interiore. Tiene conferenze e seminari dedicati ai Tarocchi e all’Astrologia, che considera strumenti di consapevolezza e di crescita personale. Maggiori info su: http://www.universomorsucci.com

Annunci