Scritti da Saturno

di Rossella Arena

Tag: arte

Incontro con Arcadij Petrov, creatore del metodo “L’albero della vita”/3

Incontro con Arcadij Petrov, creatore del metodo “L’albero della vita”/1

Incontro con Arcadij Petrov, creatore del metodo “L’albero della vita”/2

Per poter farvi intravedere ulteriori benefici di questo metodo vi propongo infine una mia intervista a Pina Mennello, operatrice olistica, fra i primi studenti dei corsi promossi in Italia dall’Associazione Dorini.

Tu sei del segno dei Pesci, per il quale risulta di solito naturale accedere ai segreti del mondo spirituale. In base a ciò che hai sperimentato personalmente, credi che il metodo “L’albero della vita” possa aiutare nello sviluppo della sensitività o comunque nel prendersi cura della propria sensibilità?

Veniamo tutti dalla stessa fonte e siamo fatti a immagine e somiglianza di Dio: questo ci fornisce delle capacità di base che sono potenzialmente le stesse per ognuno di noi. La nostra permanenza sulla terra è come una scuola in cui apprendiamo tante cose, fra cui come creare la realtà in cui viviamo e sviluppare tutte le possibilità a nostra disposizione. Questo metodo è basato su tecnologie di scoperta e attivazione della nostra energia spirituale, che ci supportano nel mettere in moto tutte le nostre potenzialità, comprese quelle che implicano la sensitività e la chiaroveggenza.

sunny-day-3-1384299

Quale esperienza ti ha più colpito seguendo il corso, soprattutto nelle giornate in cui era lo stesso Arcadji Petrov l’insegnante?

È stata un’esperienza meravigliosa perché Petrov comunica con la sua presenza un amore incondizionato per tutto il creato, che noi partecipanti al corso abbiamo sentito con chiarezza nei nostri cuori. Mi ha colpito moltissimo anche questo concetto: “Nel regno di Dio nessuno dà importanza alle parole, ma si dà importanza alla brillantezza del proprio cuore e da qui si identifica chi e che cosa siamo”.

A chi consiglieresti l’apprendimento di questo metodo?

Questo metodo lo consiglierei a chi comincia a lavorare sulla propria coscienza (la consapevolezza con cui vediamo e percepiamo il mondo), per ripulirla dalle distorsioni che abbiamo accumulato lungo il nostro cammino e per accogliere nuove conoscenze. In questo modo arriveranno alla coscienza le informazioni della nostra anima, che ci consentiranno di vedere la realtà in modo più completo e sereno e di attivare tutte le nostre potenzialità.

Collaborazione con Astrella e Sirio.

 

Astrella è un mensile che in modo semplice e attento si occupa di astrologia, benessere, spiritualità e crescita personale. Anche Sirio si muove sulla stessa linea, ponendo una particolare attenzione agli approfondimenti astrologici. Sono tutti temi che ho molto a cuore e per questo sono davvero contenta di poter collaborare con queste riviste.

In questo post segnalerò gli articoli pubblicati. Buona lettura! 🙂


Da novembre 2016 per rimanere aggiornati sulle mie pubblicazioni mensili su Astrella e Sirio seguite la mia pagina Facebook o il mio profilo Facebook.  Grazie!

Ottobre 2016 (in edicola da metà settembre 2016): La vita è gioia! dissero i Toltechi,  La magica influenza della luna e Lavoro… e sono felice! (Astrella)

Settembre 2016 (in edicola da metà agosto 2016): Di quale saggio indiano sei?  (Astrella) e L’energia che cura… Intervista ad Arcadij Petrov (Sirio)

Agosto 2016 (in edicola da metà luglio 2016): Il 10 agosto esprimi un desiderio e L’amore è gioia (Astrella)

Giugno 2016 (in edicola da metà maggio 2016): Il bello delle parole (Astrella)

Maggio 2016 (in edicola da metà aprile 2016): La natura è la nostra casa e Siamo tutti artisti! (Astrella) 

Aprile 2016 (in edicola da metà marzo 2016): Il momento giusto per ricominciare (Astrella) e Ardere d’Amore – dai sentimenti per le anime gemelle all’amore sacro fra le fiamme gemelle (Sirio).

Marzo 2016 (in edicola da metà febbraio 2016): Tutto quello che c’è da sapere sul karma e Stai davvero ascoltando la tua anima? (Astrella).

Febbraio 2016 (in edicola da metà gennaio 2016): In viaggio tra i pianeti (Astrella).

Gennaio 2016 (in edicola da dicembre 2015): meditazioni all’interno dell’Oroscopone 2016 (Astrella).

Dicembre 2015 (in edicola da metà novembre 2015): Siamo circondati da Angeli, Lo sai che puoi fare miracoli? (Astrella) e Chi sono i guaritori russi? (Sirio)

Novembre 2015 (in edicola da metà ottobre 2015): Risveglia l’energia che è in te!, Sono una strega (Astrella) e Le 97 frecce – approfondimento sulle parti arabe (Sirio)

Settembre 2015 (in edicola da metà agosto 2015): Io mangio VEG (Astrella)

—————-

Per richiedere i numeri arretrati e per ogni altra informazione si può contattare European Network Editore.

Letture/2: La via dell’artista.

Oggi ho iniziato la lettura de La via dell’artista, della scrittrice e regista Julia Cameron. Già sfogliando le prime pagine ho provato una grande gratitudine per essere venuta a conoscenza di questo libro e per avere ora la possibilità di leggerlo. Per quello che si propone di ricordarci, è uno di quei testi che bisognerebbe diffondere il più possibile. L’autrice vi ha riportato il contenuto dei corsi di creatività che lei stessa tiene dal vivo per attori, registi, scrittori, pittori, avvocati… per chiunque desideri riprendere contatto con l’innato potenziale creativo: non solo per dare vita ad opere d’arte ma soprattutto per rendere Arte la propria esistenza.

Secondo Julia infatti ciascuno di noi è un artista: tutti custodiamo dentro di noi uno spazio ricco di creatività, che aspetta unicamente di essere raggiunto e curato. Lo scorrere del libro è accompagnato da diverse significative citazioni e tra le molte, una di Pablo Picasso spiega bene questo concetto:

Ogni bambino è un artista. Il problema è come rimanere artisti una volta cresciuti.  

È appunto la via dell’artista che l’esperienza della Cameron ci vuole insegnare, tramite questo corso tascabile di creatività, da seguire in undici settimane. Mi piace molto uno dei primi esercizi proposti: le pagine del mattino. Consiste nello scrivere tutte le mattine, appena svegli, tre pagine di tutto quello che ci viene in mente, senza preoccuparsi di farlo alla perfezione, accogliendo invece tutto quello che sentiamo di dover comunicare. È un esercizio che io stessa pratico spesso ma mi entusiasma ancora di più l’idea di attuarlo tutti i giorni al risveglio. Così diventa una sorta di rit(m)o magico, un piccolo momento sacro. Chi preferisce il computer, rispetto al quaderno, amerà molto questo sito.

Julia racconta che questo appuntamento quotidiano si è rivelato utile non soltanto agli scrittori ma a tutti coloro che vogliono semplicemente mettere in moto le proprie idee e/o superare dei blocchi creativi e/o emotivi. Mi sento anch’io di consigliarlo a tutti: che meraviglia se ogni mattino il mondo intero si risvegliasse scrivendo! Chi preferisce il computer, rispetto al quaderno, amerà molto questo sito.

Continuerò a leggere questo libro e sicuramente ve ne scriverò ancora.